Sono 63 gli artisti che espongono oltre 100 opere d’arte contemporanea nei saloni del Palazzo Ducale della famiglia Tomasi di Lampedusa a Palma di Montechiaro.

L’occasione è data dalla Biennale del Gattopardo. Un evento patrocinato dalla Regione Siciliana — Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dalla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Catania, dall’Università degli Studi di Messina e dal Valletta Higher Education Institute di Malta.

Quadri, sculture e installazioni in un gioco di luci di grande effetto scenico pendono dai soffitti a lacunari in legno delle otto sale del primo piano.

Curatore ed editore della mostra è il prof. Michele  Citro che ha scelto il tema : “HOMODEUS. Il dilemma dell’uomodio”.

La scelta del Palazzo Ducale appartenuto agli avi dell’ autore del “Gattopardo” nasce dalla volontà di far conoscere sempre più al mondo la città di Palma  (nel 2019  già set alla presentazione della collezione di moda maschile di Dolce & Gabbana) così per come chiaramente espresso dal Sindaco Stefano Castellino che con la collaborazione del Gruppo Io sono P.a.l.m.a. ha realizzato il progetto.

La mostra sarà visitabile sino a giorno 8 maggio:

dal lunedì al sabato dalle 10:30 alle 13.00 e dalle 16:30 alle 19:30

la domenica dalle 10:30 alle 13:00

Sara Chiummo

 

 

 

Condividi